Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Keep calm e fate attenzione: OpenID e OAuth sono vulnerabili

Man Running in Digital Vortex

Solo un paio di settimane dopo il preoccupante bug conosciuto come Heartbleed, un utente di Internet come me e voi ha scoperto una nuova e a quanto pare diffusa vulnerabilità, anche questa non facile da  risolvere. Si tratta del bug “Covert redirection”, scoperto di recente da Wang Jing, uno dottorando in matematica presso la Nanyang Technological University di Singapore. Il problema è stato riscontrato all’interno dei popolari protocolli Internet OpenID e OAuth. Il primo protocollo viene utilizzato quando si cerca di accedere a un sito web usando le credeziali già create per i servizi di Google, Facebook o LinkedIn. Il secondo viene utilizzato quando si autorizza un sito web, una app o alcuni servizi con Facebook, Google +, ecc… senza rivelare di fatto la password e le credenziali a siti esterni. Questi due metodi vengono spesso usati insieme e, a quanto pare, potrebbero permettere ai cybercriminali di mettere mano sulle informazioni degli utenti.

http://tetraph.lofter.com/post/1cc758e0_4215608

Advertisements